Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Get Adobe Flash player
FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksRedditTechnoratiLinkedinRSS Feed

La giornata di ieri, 31 marzo 2019, è stata un autentico momento di grazia: studenti, docenti e amici si sono trovati presso la casa di spiritualità "Villa Immacolata" (Torreglia, PD) per riflettere assieme sui primi 20 anni di attività della nostra Scuola Diocesana di Musica per la Liturgia; 20 anni di studio, formazione, amore per la musica liturgica.

Alle ore 9.30 i partecipanti si sono radunati in chiesa: una veloce ed efficace prova d'insieme ha preceduto la celebrazione in canto della Santa Messa, presieduta dal direttore don Massimo Canova, animata e accompagnata all'organo da alcuni tra i partecipanti.

Dopo la Messa, l'ottimo pranzo servito dalla casa di spiritualità ha creato l'occasione per un sereno momento conviviale, nel quale vecchi amici si sono ritrovati e hanno potuto scambiare risate ma anche confrontarsi in modo costruttivo sui rispettivi servizi.

Nel primo pomeriggio mons. Franco Magnani, direttore dell'Ufficio Liturgico Nazionale e nostro graditissimo ospite, ci ha fatto riflettere su un tema davvero attuale, ovvero la terza edizione italiana del Messale Romano: alla conferenza è seguito un vitale momento di confronto moderato dal prof. Cesarotto, che ha visto anche la partecipazione del direttore dell'Ufficio per la Liturgia di Padova, don Gianandrea Di Donna, di mons. Ruggero Toldo e del direttore della Scuola, don Massimo Canova.

Ha coronato la giornata la celebrazione dei Vespri in canto: il m° Durighello ha composto per l'occasione antifone e toni, con l'accompagnamento di un ensemble strumentale ad hoc, in delicato equilibrio con inno e responsorio tratti dal repertorio gregoriano.

 

Cliccando qui potete trovare il reportage fotografico realizzato dal direttore della casa di spiritualità "Villa Immacolata", don Federico Giacomin.

 

A "Villa Immacolata" e a don Federico, a mons. Franco, a don Gianandrea e a mons. Ruggero, a don Massimo, ai docenti e a quanti hanno partecipato con entusiasmo va il più sincero e riconoscente GRAZIE per quanto vissuto insieme: è forte il desiderio di trovarsi ancora, di creare magari un appuntamento fisso per "non perderci di vista" e per vivere in pienezza la dimensione ecclesiale del nostro servizio.

Cantate inni con arte

(Salmo 46/47, 8)

 

Login